venerdì 29 gennaio 2016

Crostata di sorgo con caramello salato e ganache al cioccolato



Iniziate a leccarvi i baffi, perché se pensate che questa sia una semplice crostata al cioccolato vi sbagliate di grosso! 
Questa è una crostata a due strati super guduriosa, di quelle che mangi quando sei giù di morale e dopo un morso tutto diventa improvvisamente fantastico. 
A questa torta non si contano le calorie, ma la felicità che aumenta ad ogni morso. E' un anti depressivo, anti stress, anti stanchezza, anti antipatia, anti tutto quello che è negativo.
Non serve nemmeno una tazza di the per accompagnarla, va bene così, da sola, nuda e cruda (ecco...magari cruda no...)... 
La base è la mia solita pasta frolla (qui la ricetta) a cui ho sostituito la farina di mais con quella di sorgo che dona un sapore più intenso e rende la frolla più stabile. Se non avete il sorgo usate pure la farina di mais finissima. 
Gli strati sono fatti da caramello salato e ganache al cioccolato fondente. Non dico altro, passiamo alla ricetta!
Ingredienti (tortiera da 24 cm):
Pasta frolla:
125g farina di riso finissima^ 
130g farina di sorgo bianco^ (Mulino Marello)
100g zucchero fine oppure zucchero a velo^

100g burro (per me senza lattosio)
5g lievito per dolci^ 

3 tuorli d’uovo (se possibile uova di galline allevate all’aperto)

Per il caramello salato:
200g zucchero
150ml panna fresca (per me senza lattosio)
50g burro (per me senza lattosio)
1 cucchiaino sale Maldon (se non avete i fiocchi di sale usate il sale fine) 


Per la ganache al cioccolato:
90g panna fresca (per me senza lattosio)
120g cioccolato fondente^

Attenzione: [^] significa che i prodotti devono essere certificati senza glutine

Procedimento:
In una planetaria montate il burro ammorbidito con lo zucchero, aggiungete i tuorli e poi le farine setacciate con il lievito. Mescolate velocemente, formate una palla e fate riposare in freezer per 45 minuti.
Stendete la pasta tra due fogli di carta forno, rovesciate delicatamente la pasta nella teglia foderandola con uno dei due fogli utilizzati. Schiacciate piano piano la pasta fino a formare i bordi. Con una forchetta bucherellate il fondo. Prendete l'altro foglio di carta forno, appoggiatelo sulla pasta e versateci sopra i fagioli o ceci o sfere di ceramica per effettuare la cottura in bianco.
Infornate a 170° (forno statico) per 18 minuti. A questo punto sfornate la torta, togliete la carta forno con i legumi secchi facendo attenzione a non scottarvi e rimettete la torta in forno per altri 7 minuti.
Passato il tempo necessario tiratela fuori dal forno e lasciate raffreddare.

Nel frattempo preparate il caramello salato: fate sciogliere lo zucchero in un pendolino con i bordi alti senza mescolare. Quando sarà diventato color nocciola togliete dal fuoco e aggiungete la panna calda (attenzione: farà la schiuma!), mescolate con una frusta e rimettete sul fuoco. Attendete qualche secondo ed unite il burro e il sale. Mescolate per un minuto, togliete dal fuoco e versate lentamente nella base della crostata. Fate raffreddare il caramello salato, ci vorrà circa un'oretta. 

Preparate la ganache spezzettando il cioccolato, portate a bollore la panna e versatela sul cioccolato. Non toccate per un paio di minuti, dopo di che iniziate a mescolare lentamente con un cucchiaio cercando di non incorporare aria. Quando il cioccolato sarà completamente sciolto versatelo sul caramello salato.

Fate riposare la torta al fresco per un paio d'ore per far solidificare il cioccolato e servite a temperatura ambiente.
Con questa ricetta partecipo al Gluten Free (Fri)Day


Per info guardate qui: Gluten Free Travel&Living
Un sito pieno di ricette e nuove idee per tutti!

4 commenti :

  1. Mamma mia ci fai venire fame!!

    RispondiElimina
  2. Meraviglia delle meraviglie! Che crostata golosissima... mitica Elisa!

    RispondiElimina
  3. è stupenda ely, da salivazione violenta!
    anch'io ultimamente uso il sorgo per la frolla, secondo me ha una resa ottima!

    RispondiElimina