sabato 5 marzo 2016

Bavarese lievitata (Cheesecake brioche) con zucchine e carote


Se avete un punto di domanda in viso dopo aver letto il titolo ora vi spiego tutto: sapete che tutti i mesi, da un po' di tempo a questa parte, partecipo ad un divertentissimo gioco che si chiama Re-cake. Non è solo rifare una ricetta, ma è anche amicizia, condivisione, risate, compagnia, scambio, affiatamento... ogni mese si aspetta con ansia e curiosità quale sarà la prossima ricetta da provare (per intenderci i bagel vengono proprio da questo gruppo).
Questo mese c'è stata una sorpresa, le amministratrici del gruppo hanno voluto scambiarsi i ruoli con i partecipati e abbiamo dovuto decidere cosa prepareranno loro per noi. Ne è nato un gruppo parallelo in cui si è proposto, deciso e poi preparato la ricetta che trovate qui oggi.
Questa bavarese lievitata, o meglio, cheesecake brioche, o meglio brioche salata, è stata una grande sfida per me che come sempre ho un amore/odio verso gli impasti lievitati e quando l'ho sfornata ho davvero esultato saltellando per tutta la casa... La pasta ha lievitato ed ha retto benissimo (ottima anche il giorno dopo). 
La dedico ovviamente a Carla di Tiramiblu che ogni mese pensa a sglutinare le ricette di Re-cake dando una grande mano a noi che dobbiamo mangiare gluten free e anche a Stefania di Cardamomo & Co. perché senza i suoi preziosi consigli non ce l'avrei mai fatta!
A tutti voi dico PROVATELA perché è sorprendentemente buona!!!  



Consigli: la ricetta prevede pieghe e sbatacchiamenti della pasta, ma non essendoci il glutine  per noi non è necessario. 
La mia lievitazione doveva essere molto rapida quindi ho utilizzato 12g di lievito di birra fresco. Se avete tempo consiglio di dimezzare il lievito e allungare il tempo di lievitazione. 
Ho riportato la ricetta originale (che potete trovare anche nella locandina a fondo pagina) e ho barrato il procedimento che non ho eseguito.


Ingredienti per uno stampo da 23cm:
Per la brioche:
250g di farina Revolution per pane e pizza 100ml 120ml di latte tiepido
1 cucchiaio di miele (per me di sulla)
12g di lievito di birra
2 tuorli
60g 40g burro
1 pizzico cucchiaino di sale
pepe a piacere

Per il ripieno:
2 zucchine
2 carote
2 carote viola
100g 70g parmigiano grattugiato (per me 30 mesi) oppure pecorino
150 g ricotta  (per me senza lattosio)
50g 1 vasetto di yogurt intero bianco oppure mascarpone o philadelphia  
spezie/erbe aromatiche 

Procedimento:
Mettete la farina in una grossa ciotola, mescolate bene con una frusta a mano e fate una fossetta al centro con i bordi belli alti.
Fate sciogliere il miele nel latte tiepido e rovesciatelo nella fossetta di cui sopra, senza farlo uscire dai bordi. Sbriciolatevi il lievito, mescolate appena con un cucchiaio (infischiatevene dei grumi), sigillate la ciotola con la pellicola e lasciatela lì per una ventina di minuti.
Fate fondere 40 grammi di burro (il resto vi servirà per lavorare la brioche) e tirate fuori le uova dal frigo.
Sbattete leggermente i tuorli con il burro fuso (freddo!) e poi rovesciateli nella ciotola delle farine. Aggiungete sale e pepe.
Lavorate con il cucchiaio (o con l'impastatrice) finché l’impasto non forma una palla.
Voi rovesciatelo sul piano di lavoro, e lasciatelo 10 minuti sotto la ciotola capovolta.
Adesso, affrontatelo: a mani nude, ma unte di burro. La tecnica è quella che uso di solito per gli impasti appiccicosi: afferrate l’impasto con una mano, lo sbattete sul piano di lavoro e lo ripiegate per 150-200 volte! E’ un potentissimo antistress (fidatevi…), e ve la cavate in non più di dieci minuti. Se poi riuscite a cambiare la direzione della piega a ogni sbatacchiata, molto meglio. Sempre senza farina, ma imburrando mani e piano di lavoro appena l’impasto tende ad appiccicarsi.
Mettete l'impasto nella ciotola pulita e unta di burro, sigillatela con la pellicola e fatela lievitare finché non raddoppia di volume (in forno a 40° ci ha messo un'ora e 40 minuti).
Nel frattempo preparate la farcia mescolando i formaggi/yoghurt da voi scelti con le spezie o erbe aromatiche.
Tagliate le verdure per lungo con una mandolina oppure un pelapatate e tenetele da parte.
Quando l’impasto è pronto, accendete il forno a 200° e preparate uno stampo col fondo amovibile (imburratelo ai bordi e mettete la carta forno sul fondo). 
Rovesciate piano l’impasto su un foglio di carta forno, con molta delicatezza appiattite l'impasto cercando di distribuirlo il più omogeneamente possibile. Dovete fare un cerchio poco più grande del diametro della teglia. 
Ora rovesciate (sempre delicatamente) l'impasto nella teglia, togliete la carta forno e sistematelo. Se dovesse essere troppo appiccicoso bagnatevi le mani con l'acqua e modellate la pasta che deve arrivare poco sotto la metà del bordo della tortiera. 
Farcite con il formaggio tenendone da parte 4 cucchiai, arrotolate le verdure e affondatele nella farcia. Alternate i colori partendo dall'esterno verso l'interno.
Mettete i formaggi avanzati in una sac a poche e riempite i rotolini di verdure. Questo vi permetterà di mantenerle morbide e non si bruceranno.
Lasciate lievitare per 10-15 minuti e poi infornate per 30 minuti. (Io ho abbassato la temperatura a 180 dopo 20 minuti). Fatela raffreddare un po’ per dare il tempo alla crema di rapprendersi.
Servite fredda o tiepida.



5 commenti :

  1. Elisa non sai quanto sono contenta della tua versione, che tu l'abbia preparata insieme a noi proprio per semplificare la vita di Carla poi durante il gioco. Non sono celiaca, ma avendo una marea di altre allergie alimentari so benissimo quali sono le difficoltà che si possono incontrare nel modificare le ricette, la disperazione quando non si ha il risultato sperato, ma anche i grandi festeggiamenti quando si ottengono piatti strepitosi! Ti abbraccio tanto <3
    Chiara

    RispondiElimina
  2. Non sei brava, di più!!! E il merito è tutto tuo, tesoro mio <3 <3 <3 e questa la provo prestissimo!!!

    RispondiElimina
  3. è una visione! è bellissima e perfetta! davvero brava

    RispondiElimina